CHE CLASSICO SEI?

Domanda 1/5

Dove ti piacerebbe vivere?

  • Nella Verona medioevale
  • Nella New York dei ruggenti anni ’20
  • Nella Parigi di metà ’800
  • Nella campagna inglese di fine ’700
  • Nella selvaggia Transilvania del 1800
  • Nella campagna francese di metà '800
  • In una tempestosa brughiera inglese
  • In una tenuta inglese di fine ’700
Domanda 2/5

Quale coppia di aggettivi ti descrive meglio?

  • Romantica e sensibile
  • Sognatrice e misteriosa
  • Colta e indipendente
  • Ironica e sicura di sé
  • Ombrosa e misteriosa
  • Idealista e ricercata
  • Ribelle e passionale
  • Riflessiva e romantica
Domanda 3/5

Il tuo primo appuntamento ideale…

  • Festa in maschera
  • Cena elegante
  • A teatro
  • Passeggiata in un parco
  • Visita in un antico castello
  • Giro in bicicletta
  • Tra i boschi
  • Chiacchierata su una panchina
Domanda 4/5

Per te la storia di un romanzo d’amore deve essere:

  • Drammatica
  • Romantica
  • Passionale
  • A lieto fine
  • Misteriosa
  • Ricercata
  • Emozionante
  • Razionale
Domanda 5/5

Qual è il tuo incipit preferito?

  • Due casate di pari nobiltà nella bella Verona, teatro dei fatti, da antica faida esplodono in un nuovo contrasto, che sporca le mani fraterne di fraterno sangue.
  • Anni fa, quand’ero più giovane e fragile, mio padre mi diede un consiglio che mi è sempre rimasto in mente.
  • Sono convinto che non si possano creare personaggi senza prima avere studiato a fondo gli uomini, così come non si può parlare una lingua senza prima averla imparata.
  • È una verità riconosciuta da tutti che uno scapolo in possesso di un buon patrimonio debba per forza volere una moglie.
  • 3 maggio, Bistritz. Lasciata Monaco la sera del primo maggio alle 8:35, giunto a Vienna il mattino seguente, sul presto; sarei dovuto arrivare alle 6:46, ma il treno aveva un’ora di ritardo. Buda-Pesth sembra un luogo meraviglioso.
  • Eravamo in aula di studio, quando entrò il preside, seguito da uno nuovo in abiti borghesi e da un bidello che portava un grande banco. Quelli che stavano dormendo si svegliarono e tutti si alzarono come sorpresi mentre erano intenti al proprio lavoro.
  • Sono appena tornato da una visita al mio padrone di casa, l’unico vicino con cui avrò a che fare. Questa è proprio una bella zona! Non credo che in tutta l’Inghilterra avrei potuto trovare un altro luogo così protetto dal trambusto della società.
  • I Dashwood si erano stabiliti nel Sussex da diverso tempo. Avevano un’ampia tenuta e risiedevano a Norland Park, al centro dei loro possedimenti, dove avevano sempre mantenuto una condotta tanto rispettabile da guadagnarsi la stima generale dei vicini.